Categorie
Natura e città

L’Italia è la Barcaccia

Pietro Bernini (1626-1629)

Il padre del più famoso Gian Lorenzo Bernini si ispira ad una vasca a forma di barca che raccoglie l’acqua zampillante da due grandi soli a poppa e a prua e da un catino centrale.

L’ acqua tracima dai fianchi aperti della barca dando l’impressione che stia affondando e viene raccolta da un bacino sottostante dove confluiscono anche i getti di due bocche di finte cannoniere.

Vicino ai due getti i simboli dei Barberini, con le api.

Insomma una barca che affonda e non affonda. E questo suo finto affondare, un pò decadente e retrò, affascina i turisti di tutto il mondo.

Rappresenta bene l’Italia che laica e papalina insieme è data ogni volta per spacciata, in virtù dell’incapacità dei suoi gestori della cosa pubblica di sistemare le cose invece di dedicarsi ad accapigliarsi e spartirsi il potere.

Così si plaude alla cassazione di interventi normativi che cercavano di mettere ordine nel famoso terzo settore, popolato sicuramente da gente volenterosa ma in molti casi restia a mettere in chiaro i propri conti. Plauso che viene da figure politiche che nulla hanno chiarito dei propri conti e finanziamenti pubblici.

L’ Italia come la Barcaccia ha bisogno di quella vasca sottostante che raccoglie e aggiusta tutte le falle che la sovrastano. E questa vasca, ci piaccia o no, è l’Europa visto che il mondo anglo-sassone va per conto suo e, detto tra noi, non l’abbiamo mai compreso fino in fondo, in fatto e in diritto.

Ma ci sono persone italiane degne di menzione nell’opera di raccoglitori di acqua sprecata e fatta zampillare inutilmente.

In disparte il Presidente della Repubblica Mattarella, voglio segnalare il dottor Massimo Galli che a Milano brilla su uno sfondo di loschi figuri che richiamano alla mente quelli tratteggiati da Manzoni nei Promessi Sposi.

Di Paolo Bevilacqua

Roma, funzionario pubblico, studi di filosofia e diritto, passione per la vita umana in tutte le sue espressioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...